Sporco Lobbista – Il blog di Fabio Bistoncini

Pubblicato da Fabio Bistoncini il 02/08/2016 & archiviato in In evidenza, Politica

Rutti a tavola

gasparri1

Maurizio Gasparri, uno dei leader dell’attuale Forza Italia, interviene a palle incatenate contro il tentativo di Stefano Parisi di rifondare Forza Italia e il polo moderato.
Su Il Corriere della Sera di oggi, Tommaso Labate riporta, in alcuni virgolettati, il Gasparri pensiero.

Io sono contro l’improvvisazione, contro quell’ambizione a fare il partito dei fighetti su cui sono andati ad infrangersi, uno dopo l’altro, Gianfranco Fini, Corrado Passera e Mario Monti.

La questione è molto semplice. Noi non possiamo fare quel tipo di partito affidando subito la guida a Parisi. Perché per vincere abbiamo bisogno di tutte le nostre forze e di tutti gli alleati possibili.

Ci servono anche quelli che, tra tutti noi, fanno i rutti a tavola, girano con la camicia sporca, si mettono le dita nel naso.

Una visione chiara, insomma.

L’articolo completo è qui.

Post correlati

2 commenti a Rutti a tavola

sabrina fantauzzi | #

Gasparri, che non ha bisogno dell’esegeta, ha ragione. Capita anche a lui ogni tanto. Fuor di metafora, il senatore sa – e lo dice a tutti- che la politica è “sangue e merda”, come disse qualcuno forse meno icasticamente di lui, ma con eguale schiettezza. Una cosa è lavorare in parlamento, nelle commissioni, un’altra è raccogliere voti. Per raccogliere voti ovunque bisogna saper parlare a tutti. E non sempre con parole auliche e con l’enciclopedia giuridica in mano.

Rispondi
Fabio Bistoncini | #

Assolutamente d’accordo. Senza alcuna ironia.

Rispondi

Lascia un commento