Sporco Lobbista – Il blog di Fabio Bistoncini

Pubblicato da Fabio Bistoncini il 18/04/2016 & archiviato in In evidenza, Lobbying

Grazie, ma siamo repubblicani

Schermata 2016-04-18 alle 17.21.16

Nell’ultimo numero di Left c’è un lungo articolo dedicato a noi lobbisti.

L’autore, Luca Sappino, spazia da una ricognizione dei i vari tentativi per arrivare ad una regolamentazione dell’attività di lobbying alla ricostruzione (corretta) del nostro lavoro.

Lo fa intervistando alcuni giovani (così si deduce dall’articolo) professionisti del settore, che spiegano molto bene in che cosa consiste, nel quotidiano, l’attività di rappresentanza degli interessi.

Mi sembra un approccio interessante.

A cui, mi permetto di aggiungere due annotazioni.

La prima riguarda il commento al fatturato delle società di consulenza specializzate.

Il mercato del lobbying è abbastanza florido, ma quello intercettato da noi e dai principali competitor è, purtroppo, solo una piccola parte.

I nostri bilanci, infatti , sono nettamente inferiori rispetto ai nostri colleghi di Bruxelles e ridicoli rispetto alle realtà americane.

Non solo, ma la mancanza di una regolamentazione trasparente impedisce di quantificare (e qualificare) il numero dei lobbisti e il perimetro del mercato di riferimento.

Inserendo, ad esempio, la quota parte dell’attività di lobbying svolta da avvocati o grandi studi legali. Che non è indifferente.

La seconda annotazione è personale.

Nell’articolo vengo qualificato come il “re dei lobbisti”.

Ovviamente da un lato la cosa mi fa molto piacere e mi lusinga.

Ma, al tempo stesso, segnalo che, per storia personale e formazione politica, sono un inguaribile oltranzista repubblicano.

Tendenza giacobina.

Comunque grazie per l’attenzione.

 

Post correlati

Lascia un commento